martedì 22 luglio 2014

"Ciao Smilzo, ci vediamo! ohoh!". Era: Navigator.

http://www.imdb.com/title/tt0091059/?ref_=ttawd_awd_tt
   Sarà che l'estate invita a ripescare dal passato pellicole semi-impolverate, ma rilancio ancora gli anni '80 con uno dei cult della fantascienza leggera: Navigator (Flight of the Navigator, 1986).
Noi, delle classi '70 e '80 di sicuro ce la siamo spassata con questo film, che è stato di una simpatia e di un'originalità degne di memoria. Leggero ma ben strutturato, che offriva avventura unita ad una storia di amicizia e di legami familiari a giuste dosi.
Diretto dal Randal Kleiser di Grease e Laguna Blu, e interpretato dal ragazzino talento del momento Joey Cramer, Navigator è stato un piccolo film di culto che si é comportato molto bene all'epoca. 
E "Max", quella figura aliena (in stile lampada da dentista), con la voce originale di Paul Reubens (in Nightmare Before Christmas doppiava Lock), era pazzo al punto giusto e andava come il cacio sui maccheroni in una pellicola per ragazzi e famiglie alla quale abbiamo voluto bene.
Una giovane (e almeno, al tempo bella) Sarah Jessica Parker era nel cast e ricopriva un ruolo amico e, alla fine, anche non proprio del tutto marginale.
   Ricordo positivo per quella nave spaziale lucente che mutava forma a seconda della velocità, e voto super positivo allora per Navigator che ha ricevuto anche più di una nomina, senza vittoria purtroppo, nel 1987, agli Academy of Science Fiction, Fantasy & Horror Films. 
Per l'occasione includo nel post anche la mia rubrica dei CineEvergreen con la mitica battuta di Max al "cicciabomba" del distributore di carburante:

"Ciao Smilzo, ci vediamo! ohoh!"




2 commenti:

  1. quanto tempo che non lo vedo...
    ah, che nostalgia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna farsela una seratina anni 80 col Navigator.. :-)

      Elimina