mercoledì 24 dicembre 2014

Anno al cinema che va, anno al cinema che viene ... e per me c'è un bebè.

   Alura, non sto a redigere un resoconto sul 2014 cinematografico perchè lo conosciamo bene tutti e il web non ha certo bisogno della mia analisi. Posso azzardare giusto un commento personale sulle tappe che hanno distinto l'anno andante, anno che non è stato poi così male. 
   Titoli validi ne abbiamo visti in programmazione e abbiamo gustato di opere filmiche di vari generi che tutto sommato possono essere messe negli annali (almeno qualcuna). 
Buona la fantascienza (e questo lo dico con piacere dato che è uno dei miei generi preferiti) e buona la qualità dei prodotti sci-fi. L'abbiamo visto con Interstellar e Lucy (in parte) che, al di là della vicenda e struttura narrativa, avevano di supporto un lavoro pregevole di regia e una consistenza scenografica non da buttare. Questo 2014 ci ha svelato un buon cinema italiano con i biografici Il giovane favoloso, Pasolini e il drammatico Torneranno i prati. Le saghe sono state accontentate piuttosto degnamente con il terzo di Hunger Games, l'animazione con i Pinguini di Madagascar, il genere commedia con Frank e il comico ha ospitato il ritorno di Scemo e + scemo 2. Altro ritorno sullo schermo c'è stato con Philip nel thriller La spia. Categoria drammatico si è ben difesa direi con un ancora convincente Matthew in Mud e con Boyhood che, penso, abbia convinto proprio tutti. L'horror ha spaziato qua e là con toccate e fuga buonine ma non mi pronuncio più di tanto (Necropolis, Clown, Carrie ... mah...).
I miei amati cinecomics sono stati ok con Captain America The Winter Soldier, lo stile fumettistico accontentato con Sin City (lasciamo perdere la trama!) e l'anno si conclude bene col fantasy atteso Lo Hobbit.
   Abbiamo salutato tanti nomi del mondo del cinema: il regista Mazzacurati, il grandissimo Seymour Hoffman, l'intramontabile Shirley Temple, il ghostbuster Harold Ramis, Bob Hoskins, un papà di Alien Hans Ruedi Giger, il "brutto" Eli Wallach, l'amico di tutti Robin Williams, Richard Kiel e la Sig.ra Virna.

   Che dire ancora? ...  Solo che faccio gli auguri a tutti quelli che ho avuto modo di conoscere "virtualmente" durante l'anno, i lettori di passaggio e non, i membri delle communities e i bloggers. 
Speriamo in un 2015 cazzutissimo per noi tutti, sia al cinema che altrove! 
   Ad inizio maggio per me arriva un bimbo (o una bimba?) e sono felicissima. 

Ps. Detto tra noi mi auguro che aspetti a nascere, giusto il tempo per farmi vedere al cinema Avengers!!! :))))




   Un augurio grande,
            Manu

15 commenti:

  1. congratulations futura MILF! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho un dubbietto x la milf ... ma non credo sia una minaccia :)))))))

      Elimina
    2. .... arrivo tardi con lo slang ma arrivo :))

      Elimina
  2. Augurissimi e speriamo ami il cinema il futuro nascituro ;)

    RispondiElimina
  3. Congratulazioni per il bebè, auguri di Buone Feste e finalmente questo è stato l'ultimo anno con il mondo di LOTR... fino alla prossima trilogia XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrei dovuto intitolare il post trilogia che viene, trilogia che va :))) grazie e auguri!

      Elimina
  4. Ti sei fatta il più bel regalo possibile... auguri doppi, allora! :)

    RispondiElimina
  5. Bella Mauela mia, gli auguri migliori sono tutti per il tuo bimbo, che sarà bello/a e cazzuta/o come la sua mamma...
    Mille baci per te, adorabile!

    RispondiElimina
  6. Speriamo sia più cazzuto che bello... meglio per lui! :)))))

    RispondiElimina